Micofenolato Mofetile: istruzioni per l'uso del medicinale, struttura, Controindicazioni

Quando ATH: L04AA06

Micofenolato Mofetile: effetto farmacologico

Agente immunosoppressivo; morfolinoetilico estere dell'acido micofenolico, продуцируемой Penicillium stoloniferum. Essa viola la sintesi dei nucleotidi guanosina, ingiʙiruja inozinmonofosfatdegidrogenazu. Inibisce la proliferazione di T- e linfociti B, così come la produzione di anticorpi.

Micofenolato Mofetile: farmacocinetica

Assorbimento – alto, quando metabolizzato “primo passaggio” attraverso il fegato, formando un metabolita attivo – micofenolico.

La biodisponibilità (metabolita Aktivnogo) – 94%; La concentrazione plasmatica è ridotta 40% quando somministrato con il cibo. Legame con le proteine ​​plasmatiche – 97%. L'acido micofenolico, viene metabolizzato per formare il glikuronida fenolico glikuroniltransferazoy, non ad attività farmacologica.

Escrezione principalmente reni, Vide in metabolita neaktivnogo (1% – in forma invariata), attraverso l'intestino – 6%.

Pazienti, recentemente (Di meno 40 giorni) Trapianto di rene, Cmax Aktivnogo metaboliti nel plasma di 50% sotto, che in individui sani o in pazienti, lungo trapianto.

Micofenolato Mofetile: testimonianza

Prevenzione e trattamento del rigetto dopo trapianto renale.

Micofenolato Mofetile: regime di dosaggio

Viene utilizzato solo in terapia di combinazione con ciclosporina ei corticosteroidi. Per prevenire il rigetto del trapianto prima dose del MMF assunto durante la prima 3 giorno dopo l'intervento. Si raccomanda la dose ingestione 2 g / giorno, frequenza di somministrazione – 2 volte / die.

Per il trattamento di reazioni di rigetto – 3 g / giorno.

Micofenolato Mofetile: effetto collaterale

Dal sistema ematopoietico: leucopenia, trombocitopenia, anemia.

Dal sistema urinario: necrosi tubulare renale, ematuria, albuminuria, disuria, iperuricemia.

Sistema cardiovascolare: ipertensione o ipotensione, Aritmia, violazione della circolazione coronarica.

Metabolismo: Hyper- o ipopotassiemia, gipofosfatemiя, Hyper- o ipocalcemia, gipervolemia, Acidosi.

Dal sistema digestivo: gengivite, giperplaziya destra, stomatiti ulcerative, nausea, vomito, mal di stomaco, costipazione o diarrea, esofagite, gastrite, gastroenterite, proctite, epatite.

Dal sistema nervoso centrale e periferico: vertigini, tremore, disturbi del sonno, ansia, depressione, sonnolenza, parestesia, congiuntivite, ambliopia, Cataratta.

Sulla parte del sistema endocrino: iperglicemia fino allo sviluppo di diabete, ipercolesterolemia, ipoproteinemia, aumento di peso, funzione alterata delle paratiroidi.

Sulla parte del sistema muscolo-scheletrico: mialgii, artralgii, crampi dei muscoli della gamba.

Il sistema respiratorio: tosse, affanno, faringite, sinusite, broncospasmo.

Le reazioni dermatologiche: girsutizm, alopecia, prurito, acne, ulcerazioni cutanee, Tumori maligni della pelle.

In connessione con l'effetto immunosoppressivo possono sviluppare lesioni infettive di vari organi, comprese le infezioni del tratto urinario inferiore, candidiasi delle mucose del tratto gastrointestinale, herpes e citomegalovirus infezione, aspergillosi.

Micofenolato Mofetile: Controindicazioni

Ipersensibilità al micofenolato mofetile.

Micofenolato Mofetile: Istruzioni speciali

Applicazione simultanea Non consigliato con azatioprina.

Durante il trattamento richiede il monitoraggio regolare del sangue. Poiché il numero di neutrofili a 1300 cellule / mm dovrebbe ridurre la dose di MMF o annullare.

Pazienti, prinimayushtih micofenolato, aumento del rischio di linfoma e di altri tumori maligni, in particolare, Cancro Della Pelle.

Micofenolato Mofetile: interazione farmacologica

Gli antiacidi riducono l'assorbimento; colestiramina riduce la concentrazione di metabolita attivo; bloccanti tubolari secrezione aumentano la concentrazione del metabolita inattivo.

Con l'uso simultaneo di micofenolato mofetile e acyclovir aumenta la concentrazione di entrambi i farmaci nel plasma.

Ciclosporina A, ganciclovir, cotrimoxazole, contraccettivi orali (somministrazione acuta) non influenzano i parametri farmacocinetici.

Pulsante Torna in alto