Eritromicina

Materiale attivo: Eritromicina
Quando ATH: J01FA01
CCF: Antibiotici macrolidi
Quando CSF: 06.07.01
Fabbricante: Sintesi di (Russia)

Forma di dosaggio, composizione e confezionamento

Estrarre per la cottura soluzione per somministrazione endovenosa sotto forma di una massa bianca porosa.

1 fl.
Eritromicina (in forma di fosfato)100 mg

Fiale 10 ml (10) – confezioni di cartone.
Fiale 10 ml (50) – confezioni di cartone.

Valium per farmaco di una soluzione per / in sotto forma di una massa bianca porosa.

1 fl.
Eritromicina (in forma di fosfato)200 mg

Fiale 20 ml (10) – confezioni di cartone.
Fiale 20 ml (50) – confezioni di cartone.

 

DESCRIZIONE DEI PRINCIPI ATTIVI.

Azione farmacologica

Antibiotici macrolidi. Ha un effetto batteriostatico. Tuttavia, a dosi elevate, ha un effetto battericida contro i microrganismi sensibili.. L'eritromicina si lega reversibilmente ai ribosomi batterici, inibendo così la sintesi proteica.

Attivo contro batteri gram-positivi: Staphylococcus spp. (tensioni, produzione e che non producono penicillinasi), Streptococcus spp. (incl. Streptococcus pneumoniae); Batteri Gram negativi: Neisseria gonorrhoeae, Haemophilus influenzae, Bordetella pertussis, Brucella spp., Legionella spp., Bacillus anthracis, Corynebacterium diphtheriae; I batteri anaerobici: Clostridium spp.

L'eritromicina è attiva anche contro Mycoplasma spp., Chlamydia spp., Spirochaetaceae, Spp Rickettsia.

I bacilli Gram-negativi sono resistenti all'eritromicina, incl. Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Shigella spp., Salmonella spp.

 

Farmacocinetica

La biodisponibilità è 30-65%. Distribuito nella maggior parte dei tessuti e fluidi corporei. Legame alle proteine ​​plasmatiche è 70-90%. Viene metabolizzato nel fegato, parzialmente con la formazione di metaboliti inattivi. T1/2 – 1.4-2 no. Escreta nella bile e nelle urine.

Testimonianza

Malattie infettive-infiammatorie, causato da microrganismi sensibili all'eritromicina, incl. Difterite, pertosse, tracoma, Brucellosi, Malattia del legionario, mal di gola, scarlattina, otite, sinusite, colecistite, polmonite, gonorrea, sifilide. Trattamento delle malattie infettive e infiammatorie, causato da agenti patogeni (in particolare, stafilococchi), resistente alla penicillina, tetraciclina, cloramfenicolo, streptomicina.

Per uso esterno: acne giovanile.

Per applicazione topica,: malattie degli occhi infettive e infiammatorie.

 

Dosaggio regime

Impostare individualmente a seconda della posizione e della gravità dell'infezione, suscettibilità. Negli adulti, viene utilizzato in una dose giornaliera. 1-4 g. I bambini sotto i 3 mesi – 20-40 mg / kg / die; anziano 4 mesi prima 18 anni – 30-50 mg / kg / die. La molteplicità di utilizzo – 4 volte / die. Un ciclo di trattamento – 5-14 giorni, dopo la scomparsa dei sintomi, il trattamento continua per un altro 2 giorni. Raggiungere 1 ore prima dei pasti o 2-3 ore dopo i pasti.

Una soluzione per uso esterno viene applicata sulla pelle colpita.

L'unguento viene applicato sulla zona interessata, e in caso di malattie degli occhi, sono posizionati dietro la palpebra inferiore. Dose, la frequenza e la durata dell'utilizzo sono determinate individualmente.

 

Effetto collaterale

Dal sistema digestivo: nausea, vomito, dolore epigastrico, ittero colestatico, tenesmo, diarrea, disbiosi; raramente – enterocolite pseudomembranosa, alterazione della funzionalità epatica, aumento delle transaminasi epatiche, pancreatite.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea, orticaria, eozinofilija; raramente – shock anafilattico.

Effetti, causata da azione chemioterapici: candidosi orale, candidosi vaginale.

Dai sensi: ototossicità reversibile – perdita dell'udito e / o tinnito (con alte dosi di – Di più 4 g / giorno).

Sistema cardiovascolare: raramente – tachicardia, Prolungamento dell'intervallo QT all'ECG, fibrillazione atriale e / o flutter atriale (in pazienti con un intervallo QT esteso su un ECG).

Reazioni locali: flebit presso / nell'introduzione.

 

Controindicazioni

Storia di ittero, espresso fegato umano, ipersensibilità al makrolidam.

 

Gravidanza e allattamento

L'eritromicina attraversa la barriera placentare, escreto nel latte materno.

Quando si usa l'eritromicina durante la gravidanza, è necessario valutare il beneficio previsto per la madre e il potenziale rischio per il feto. Se necessario, l'uso durante l'allattamento dovrebbe decidere la questione della cessazione dell'allattamento al seno.

 

Avvertenze

Usare con cautela in caso di funzionalità epatica e / o renale compromessa.

Preparativi, aumentare l'acidità del succo gastrico, e le bevande acide inattivano l'eritromicina. L'eritromicina non deve essere assunta con latte e latticini.

 

Interazioni con altri farmaci

Con l'uso simultaneo di eritromicina con teofillina, aminofillinom, con la caffeina si nota un aumento della loro concentrazione nel plasma sanguigno e quindi aumenta il rischio di sviluppare effetti tossici.

L'eritromicina aumenta le concentrazioni plasmatiche di ciclosporina e può aumentare il rischio di sviluppare effetti nefrotossici.

Preparativi, blocco secrezione tubulare, si estende T1/2 Eritromicina.

Incompatibile con la lincomicina, clindamicina e cloramfenicolo (antagonizm).

L'eritromicina riduce l'effetto battericida degli antibiotici beta-lattamici (penicilline, cefalosporine, carbapenemi).

Con l'uso simultaneo di eritromicina aumenta il contenuto di teofillina.

Quando in concomitanza con farmaci, che viene metabolizzato nel fegato (karʙamazepina, acido valproico, geksoʙarʙitala, fenitoina, alfentanil, dizopiramida, Lovastatina, bromocriptina), la concentrazione di questi farmaci nel plasma può aumentare (è un inibitore degli enzimi microsomiali del fegato).

La somministrazione EV di eritromicina aumenta l'effetto dell'etanolo (accelerazione dello svuotamento gastrico e diminuzione della durata dell'azione dell'alcol deidrogenasi nella mucosa gastrica).

L'eritromicina riduce la clearance del triazolam e del midazolam e quindi può aumentare gli effetti farmacologici delle benzodiazepine.

Se assunto contemporaneamente a terfenadina o astemizolo, può svilupparsi aritmia (fibrillazione atriale e flutter, La tachicardia ventricolare, fino alla morte); con diidroergotamina o alcaloidi dell'ergot non idrogenati, è possibile la vasocostrizione allo spasmo, disestesia.

Se usato contemporaneamente, rallenta l'eliminazione (fare effetto) metilprednisolone, felodipina e anticoagulanti cumarinici.

Quando somministrato insieme a lovastatina, la rabdomiolisi è aumentata.

L'eritromicina aumenta la biodisponibilità della digossina.

L'eritromicina riduce l'efficacia della contraccezione ormonale.

Pulsante Torna in alto